l'ingegneria per l'ambiente e la sicurezza

Paolo Zoppellari

Bolognese, diplomato con maturità scientifica, laureato in Ingegneria Chimica presso l'Università di Bologna con tesi in analisi dei rischi applicata al trasporto ferroviario di sostanze pericolose nell'ambito di un progetto di ricerca finalizzato alla valutazione dei rischi nel trasporto di sostanze pericolose (responsabile scientifico Prof.ssa Spadoni). Iscritto all’Albo Ingegneri Provincia di Bologna dal 1998.                                 

Nell’aprile 1998 ha avviato l’attività di ingegnere libero professionista con studio in Bologna occupandosi in prevalenza di tematiche connesse con la sicurezza e l’ambiente, ed in particolare di:

  • analisi di rischio di incidente rilevante
  • simulazioni modellistiche in campo ambientale
  • sistemi di gestione ambientale e della sicurezza
  • gestione dei rifiuti e bonifiche di siti contaminati
  • valutazione di impatto ambientale

 

Nel settembre 1999 assume per conto di EIDOS Srl di Lodi (società leader nella prestazione di servizi e consulenza nel settore ambientale e della sicurezza, specificamente per gli stabilimenti a rischio di incidente rilevante) la responsabilità del territorio dell'Emilia Romagna, con l'obiettivo di operare in particolare nella realtà portuale-industriale di Ravenna.

Per conto EIDOS opera come responsabile di numerosi incarichi tra cui:

  • assistenza alla realizzazione, coordinata dal CINECA di Bologna, del Sistema Informativo Territoriale GIS su piattaforma Internet del Servizio di Protezione Civile della Regione Emilia Romagna in qualità di analista di rischio;
  • redazione Rapporti di Sicurezza (Dpr n. 175/88 e D. Lgs. n. 334/99), con particolare esperienza nella tipologia industriale dei depositi costieri chimico-petroliferi (AgipGas, Deposito GPL di Ravenna, Shell Italia, Depositi carburanti Lacchiarella (MI) Trieste e Visco (UD), Petra, Deposito carburanti e Deposito chimico-petrolifero Ravenna, Petrolifera Italo Rumena PIR, Deposito chimico Ravenna, Decora, Deposito chimico-petrolifero Ravenna, Adriatank, Deposito chimico-alimentare Ravenna, Distillerie Mazzari, S. Agata sul Santerno (RA)
  • sviluppo del Sistema di Gestione della Sicurezza ex art. 7 D. Lgs. 334/99 per le aziende citate precedentemente e anche per Bayer Italia, Stabilimento chimico-farmaceutico Garbagnate (MI), Farchemia, Stabilimento farmaceutico Treviglio (BG), SOTRIS, Centro stoccaggio rifiuti pericolosi, Ravenna
  • elaborazione di uno Studio di Sicurezza per la verifica dell’adeguatezza della Squadra di Emergenza AgipPetroli del Deposito petrolifero di Ravenna;
  • sviluppo di una applicazione GIS ESRI ArcView per il Piano di Risanamento dell'area portuale-industriale di Ravenna su commessa DICMA-Università di Bologna;

Nello stesso periodo comincia autonomamente ad essere coinvolto come consulente tecnico-normativo nel settore della gestione dei rifiuti, supportando aziende ed enti negli adempimenti procedurali previsti dalla normativa ambientale di settore.

Dal maggio 2001 entra come socio nella neonata SISA Srl di Lugo (RA) per continuare, con altri soci professionisti, a svolgere attività consulenziale nelle materie ambientali e di sicurezza per aziende ed enti pubblici, prevalentemente nella provincia di Ravenna.

Come socio SISA è responsabile di numerose commesse tra cui:

  • redazione di Studi di Impatto Ambientali e Screening nelle procedure di Valutazione di Impatto Ambientale (CABOT Italiana SpA, UNIGRA’ SpA, ALMA Petroli SpA, HERA SpA, Sotris SpA, Comune di Conselice);
  • redazione Rapporti di Sicurezza ed implementazione Sistemi di Gestione della Sicurezza per stabilimenti a rischio di incidente rilevante (PIR SpA, Petra SpA, Adriatank Srl, SOTRIS SpA - Gruppo HERA, Ambiente SpA - Gruppo ENI);
  • collaudazione tecnico-amministrativa e funzionale di opere ed impianti nel settore dello smaltimento e recupero rifiuti (HERA SpA, SOGLIANO AMBIENTE SpA);
  • collaudazione tecnico-amministrativa e funzionale di interventi di bonifica siti inquinati (HERA Ravenna Srl per conto del Comune di Brisighella (RA), Comune di Lugo (RA));
  • redazione di perizie estimative su impianti smaltimento rifiuti (Gruppo HERA);
  • predisposizione richieste autorizzazioni gestione impianti di smaltimento/recupero rifiuti (Sotris SpA, Gruppo HERA, Consorzio CICLAT);
  • redazione Manuali di Gestione per impianti trattamento/smaltimento rifiuti (AREA Ravenna, Gruppo HERA, SIT Vicenza);
  • predisposizione Piani di Adeguamento per le discariche (HERA SpA, Sotris SpA, Nuova Geovis SpA);
  • studi di analisi di rischio ambientale (Gruppo HERA, UNIGRA’ SpA);
  • progettazione ed implementazione Sistemi di Gestione ambientale ISO 14001 e sicurezza OHSAS 18001 (Sotris SpA);
  • redazione domande Autorizzazione Integrata Ambientale in materia IPPC (Gruppo HERA, Ambiente Mare SpA, Ecologia Ambiente Srl, Sotris SpA).

 

Nel dicembre 2005, esaurita l’esperienza societaria con SISA che cessa le attività, dà vita allo STUDIO di ingegneria ZOPPELLARI, in Ravenna, proseguendo senza soluzione di continuità l’attività professionale negli ambiti ormai consolidati, ossia analisi di rischio di incidente rilevante, valutazione di impatto ambientale e gestione rifiuti.

A febbraio 2009 trasforma lo Studio individuale nella società di ingegneria
ZOPPELLARI & ASSOCIATI Srl
costituendola insieme ad alcuni professionisti operanti nello Studio ed avvalendosi degli stessi ingegneri chimici e ambientali già in forza allo Studio, oltre ad un’impiegata amministrativa ed a numerosi collaboratori esterni.

Sempre in tema di Valutazione d’Impatto Ambientale, nel campo della produzione di energia da fonti rinnovabili si può segnalare la redazione dello Studio di Impatto Ambientale per il progetto della Centrale di produzione di energia elettrica da biomasse liquide per UNIGRA’ di Conselice, nonché degli studi in materia di Valutazione di Impatto Ambientale e delle relative domande di autorizzazione per le successive modifiche impiantistiche. In materia di Valutazione di Impatto Ambientale e di IPPC ha operato tra il 2006 e il 2007, tra gli altri, per ALMA PETROLI e CABOT ITALIANA entrambe di Ravenna nonché, ad inizio 2008, partecipando alla predisposizione dello Studio di Impatto Ambientale per un progetto di impianto per la produzione di biodiesel a Ravenna per NOVAOL Srl, leader europea del settore. Relativamente ad impianti di trattamento rifiuti ha curato la redazione degli Studi di Impatto Ambientale ed il coordinamento dei professionisti coinvolti nel gruppo di lavoro per i progetti di ampliamento delle discariche per rifiuti non pericolosi per ASA S.C.p.A. (discarica di Castel Maggiore, Bologna), CO.SE.A. Consorzio (discarica di Gaggio Montano, Bologna) e Nuova Geovis S.p.A. (discarica di S. Agata Bolognese, Bologna), nonché la predisposizione dello Studio di Impatto Ambientale per i progetti di realizzazione delle discariche per rifiuti non pericolosi nei Comuni di Giuliano e Terzigno (Napoli) nell’ambito dell’emergenza rifiuti 2008.

In particolare nell’ambito di procedure di Valutazione di Impatto Ambientale coordina e predispone studi di valutazione modellistica della dispersione in atmosfera di inquinanti e sostanze odorigene. Dal 2007 ha curato la predisposizione della Dichiarazione Ambientale supportando l’ottenimento della registrazione EMAS di SOTRIS SpA.

Per alcune società del Gruppo HERA (in particolare HERAmbiente S.p.A. e SOTRIS S.p.A) svolge da anni, oltre alle attività di redazione di Studi di Impatto Ambientale e Relazioni di screening ambientale e di Auditor in materia di ambiente e sicurezza, anche le attività di collaudo di impianti di trattamento e gestione rifiuti nonché di perito e di CTP in ambito giudiziale con redazione di pareri tecnico-normativi. Per HERAmbiente S.p.A. e per il Consorzio Ravenna Servizi Industriali svolge attività di verifica sull’esecuzione del Piano di Sorveglianza e Controllo delle discariche in qualità di esperto qualificato.

Nell’ambito dell’analisi dei rischi e della modellistica previsionale collabora occasionalmente con il DICMA (Dipartimento di Ingegneria Chimica, Mineraria e delle Tecnologie Ambientali) dell'Università di Bologna, da ultimo tra il 2006 ed il 2007 quando ha collaborato nell’ambito della convenzione tra il Dipartimento e la Regione Emilia Romagna – Agenzia di Protezione Civile per l’analisi dei rischi da trasporto di sostanze pericolose nel territorio regionale. In tale ambito, tra gli altri per PIR S.p.A e Petra S.p.A., cura e coordina la redazione di Rapporti di Sicurezza di stabilimenti a rischio di incidente rilevante (Seveso) ed il loro aggiornamento periodico, nonché la predisposizione ed il mantenimento di Sistemi di Gestione della Sicurezza per la prevenzione degli incidenti rilevanti.

Intervenuto, in qualità di relatore, ad alcuni seminari sul tema del rischio di incidente rilevante e dei Sistemi di Gestione della Sicurezza introdotti nella normativa italiana con il D. Lgs. 334/99 e ad altri sul tema della normativa discariche, ha pubblicato alcuni articoli in materia di “Piani di Adeguamento per le discariche” (in “Il trasporto e lo smaltimento di rifiuti”, EGAF, 2003) ed in materia di “Rifiuti pericolosi ed Incidente Rilevante” nonché sulle modifiche normative intervenute in materia di rifiuti (Ambiente & Sicurezza, Il Sole 24 Ore, 2004 – Bollettino Rifiuti, Edizioni Ambiente, 2005, 2007 e 2011).